La Choralis Fourmies Féminine è stata una gara emozionante

La Choralis Fourmies Féminine è stata una gara emozionante

Già dai primi km, ci siamo organizzate per aiutare Lara Crestanello nei traguardi volanti. Sapevamo che sarebbe potuta andar via la fuga. Ci sono stati vari tentativi nella prima metà gara e dopo circa 25 km ne è andata via una di 5 ragazze con Silvia Zanardi dentro. La fuga prende sempre di più, fino ad arrivare a 4 minuti.

Dietro, gli attacchi non mancano, ma nessuno andato in porto.
Negli ultimi 40 km è uscita dal gruppo un’altra fuga di 6 con me dentro e ci siamo ricongiunte poi con il gruppo della Zanardi poco prima del suono della campana.
Eravamo quindi in 11 davanti.

Purtroppo nella fuga c’erano 3 atlete della DSM, all’ultimo giro, sulla salita del circuito, ne parte una e un’altra fa il buco. Ci siamo messe a tirare per chiudere, ho dato tutto. E' partita un’altra ragazza della Parkhotel, io non ne avevo più per andarci dietro.

Le altre hanno seguito e io sono rimasta da sola, ho provato a rientrare, ma alla fine sono arrivata all’arrivo con circa 15 secondi di ritardo.
La Zanardi in volata è poi arrivata terza, raggiungendo praticamente sulla riga le prime due. Mi spiace sia andata così, perché sono sicura avrebbe potuto vincere, ma sono comunque contenta per questo suo terzo posto e per la mia prestazione terminata con un undicesimo posto.

Zanardi ha conquistato lo speciale Prix della Montagna; Lara Crestanello il Prix degli Sprint.

Matilde


Stampa   Email

Seguitemi sui social media

Newsletter